Conosci la ventilazione meccanica controllata?

Chiedi subito un preventivo!

Home > Ventilazione

Ventilazione meccanica controllata

Un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC) permette di controllare il ricambio dell’aria nell’edificio, senza dover aprire le finestre ed evitando inutili dispersioni di calore. La vostra abitazione viene rifornita costantemente di aria fresca e nello stesso tempo vengono automaticamente eliminati l’aria umida, quella esausta e gli odori di cucina.

ventilazione meccanica controllata funzionamento

Come funziona la ventilazione meccanica controllata?

  • L’unità VMC mediante ventilatori aspira aria esterna pulita ed ossigenata, ma fredda, e la spinge negli ambienti (soggiorno e camere da letto)
  • Contemporaneamente, viene aspirata aria interna viziata e maleodorante (da bagni e cucine), ma calda
  • Uno scambiatore preleva il calore dall’aria interna calda e lo trasmette all’aria che viene prelevata dall’esterno, prima che venga immessa nell’ambiente
  • Un filtro ad alta capacità di filtraggio evita l’ingresso di pulviscolo, polline e altri particolati sospesi nell’aria

Video impianto di ventilazione meccanica controllata

Video del nostro partner Zehnder che spiega il funzionamento e i benefici della ventilazione meccanica controllata.

Risparmio energetico

Un sistema di ventilazione meccanica controllata è una necessità che nasce dall’ermetico sistema costruttivo dei moderni edifici. Ci si preoccupa della perdita di energia causata dalle superfici esterne (pareti, tetto, pavimento e serramenti), ma negli edifici di nuova progettazione, già ben isolati, il consumo di energia per il ricambio dell’aria è superiore ad ogni altra dispersione.

Vantaggi:

  • Risparmio energetico dal 30 al 50% (10 – 25 kWh/m² all’anno)
  • Oltre il 90% di recupero di calore
  • Ulteriore risparmio con scambiatore geotermico
  • Certificazione energetica degli edifici in Classe A

confronto ventilazione meccanica controllata

Ci si preoccupa della perdita di energia negli edifici causata dalle superfici esterne (pareti, tetto, pavimento, serramenti), ma negli edifici di nuova progettazione, già ben isolati, il consumo di energia per la ventilazione è superiore ad ogni altra dispersione.

Solo con sistemi di ventilazione meccanica controllata gli edifici costruiti secondo una concezione di tenuta all’aria hanno effettivamente un senso e convengono. Con i costi energetici in continuo aumento, è possibile risparmiare energia e quindi denaro in modo sensibile, grazie ad un recupero di calore superiore al 90%.

Consumi della ventilazione meccanica controllata

Non possiamo parlare di efficienza energetica e di case a basso consumo senza considerare la forte influenza della ventilazione meccanica controllata. Come si può notare dal grafico, la tendenza degli ultimi anni è stata quella di ridurre il più possibile le dispersioni attraverso le strutture, siano esse opache (coibentazione termica di muri, soffitti e pavimenti) o trasparenti (componenti finestrati sempre più performanti).

Ne consegue che per garantire i corretti volumi d’aria per ventilazione naturale degli ambienti (0,3 ÷ 0,5 volumi all’ora), l’incidenza delle perdite energetiche per il ricambio dell’aria sono divenute paragonabili alle perdite per dispersione attraverso le strutture opache e i serramenti.

Premesso che il ricambio dell’aria è condizione necessaria per il comfort abitativo, a differenza della comune ventilazione naturale (attraverso l’apertura dei serramenti) che comporta un’elevata perdita energetica, soprattutto nei mesi invernali, con un impianto di VMC è possibile controllare e gestire elettronicamente il flusso di aria che viene scambiato con l’ambiente esterno grazie anche a scambiatori entalpici che permettono il recupero dell’umidità presente nell’aria esausta che viene espulsa.

Consumi edificio civile senza Ventilazione Meccanica Controllata (Abitazione di 100 m2 con produzione di acqua calda per 3 persone)

consumi ventilazione meccanica controllata

Il principio di base è quello di rendere l’involucro edilizio oltre che ben coibentato anche molto ermetico all’aria (questo per ridurre le perdite termiche per ventilazione) e di realizzare tramite un impianto di ventilazione meccanica controllata il ricambio di aria necessario a garantire una buona qualità del clima all’interno degli ambienti.

Consumi a confronto per abitazioni di 100 m2 (Classe B e Classe A con impianto solare termico per acqua calda)

Considerando anche i costi legati all’energia elettrica per il funzionamento dei ventilatori (circa 4 kWh/m2/anno), con un impianto VMC si riescono ad abbattere i consumi legati al ricambio dell’aria ambiente di circa l’80% ovvero una riduzione percentuale dei consumi totali dell’edificio di circa il 30%.
In conclusione la ventilazione meccanica controllata è uno strumento molto efficace per il risparmio energetico ed è indispensabile per ottenere bassi consumi energetici ed elevati livelli di comfort igienico e acustico.

Comfort Ventilazione Meccanica Controllata

Con una tecnica ormai matura e componenti che si armonizzano perfettamente, i sistemi di VMC forniscono non solo aria fresca e salubre, ma anche, a seconda della stagione, aria preraffreddata o preriscaldata. Una tecnica di recupero del calore che ottimizza allo stesso modo ambiente, edificio, abitanti e clima interno con risparmio di energia e conservazione del valore dell’immobile.

comfort ventilazione meccanica controllata

Grazie ad un’accurata progettazione sono soddisfatte tutte le esigenze di comfort. Ogni unità è fornita con un controllo della portata d’aria idoneo a garantire la massima personalizzazione di funzionamento: alla velocità media, la portata sarà idonea per le condizioni standard, mentre per i momenti di maggior presenza di persone/inquinanti potrà essere sfruttata la portata massima. La velocità minima verrà utilizzata ad esempio nel weekend o nei periodi di vacanze, e quando la tua abitazione rimane vuota, con la certezza di rientrare in casa e non percepire alcun odore, senza aver accumulato umidità nelle strutture.

Prevenzione muffe – Ventilazione Meccanica Controllata

Paradossalmente il problema della muffa in casa è sempre d’attualità anche nelle case nuove o appena ristrutturate, anzi vista la crescente richiesta del mercato di avere case di classe energetica alta che consumano sempre meno, progettisti e costruttori poco accorti si scordano che non è sufficiente isolare le pareti con materiali sempre più performanti o sigillare le case per avere edifici confortevoli e a basso consumo.
Probabilmente diverranno edifici a basso consumo, ma allo stesso modo diventeranno abitazioni insalubri e quasi invivibili per la presenza diffusa di muffe e condense sulle pareti.

muffe

Più s’isolano termicamente i muri di una casa e più è necessario porre attenzione ad ogni ponte termico per evitare che nei punti più freddi si depositi l’eccesso d’umidità presente nell’aria Più si mettono serramenti di porte e finestre ben isolati e sigillati e meno si avranno ricambi d’aria nei locali e dunque maggiori possibilità di formazioni di condense e muffe sulle pareti.

Grazie ai moderni sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), quando in inverno l’aria fredda, proveniente dall’esterno, giunge negli ambienti grazie al sistema di ventilazione ed è riscaldata a temperatura ambiente, l’umidità relativa dell’aria diminuisce fino a valori molto contenuti, anche in zone climaticamente molto umide. Il livello controllato di umidità dell’aria evita la formazione di muffe sui materiali della costruzione.

  • Protezione dalla formazione di muffe
  • Protezione della struttura edile dai danni causati dall’umidità

Qualità dell’aria della Ventilazione Meccanica Controllata

Con un sistema di ventilazione meccanica controllata si migliora notevolmente la qualità dell’aria nelle vostre case. Le macchine possono essere completate con componenti per la filtrazione antipolline per impedire l’ingresso di polvere, sostanze inquinanti, polline e insetti. I sistemi di ventilazione meccanica portano l’aria fresca in tutte le camere. Allo stesso tempo, sono in continuo rimossi l’anidride carbonica, l’umidità eccessiva, l’aria inquinata ed i cattivi odori, filtraggio della polvere, eliminazione delle sostanze inquinanti e del polline con blocco dell’accesso agli insetti.

comfort ventilazione meccanica controllata

Applicazioni dell’aria della Ventilazione Meccanica Controllata

Nuovi edifici

Non importa che si tratti di appartamenti in condominio, di case mono o bi familiari, di villette a schiera, di edifici a uno o più piani, in mattone o in legno, i sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata si adattano ad ogni costruzione garantendo un’ottimale qualità dell’aria in ogni ambiente della casa.

Ristrutturazioni

Volete ristrutturare la vostra casa e nello stesso tempo provvedere ad una migliore qualità dell’aria del vostro ambiente? La VMC offre un ventaglio di soluzioni che si sviluppano attraverso uno stretto dialogo con il costruttore, l’architetto ed il progettista termotecnico.

Grandi ambienti

L’aria fresca è necessaria non solo nell’ambiente in cui si abita, ma anche e soprattutto nell’ambiente lavorativo poiché, grazie ad una migliore qualità dell’aria, anche la concentrazione e le prestazioni possono migliorare. Per questo i sistemi VMC offrono soluzioni anche per il settore pubblico ed industriale come per esempio uffici, hotel, scuole, asili e case per anziani.

Fornitori ufficiali

Beretta Impianti ha selezionato per la ventilazione meccanica controllata i seguenti partner

Chiedi subito un preventivo

Siamo a tua completa disposizione per ogni richiesta o esigenza. Non esitare a contattarci, ti risponderemo il prima possibile.

    Cognome / Denominazione sociale *
    Nome *
    Email *
    Telefono *

    In cosa ti possiamo essere utili? *